pagina_definizione_below_the_line_comunicazione_marketing

BELOW THE LINE

[vc_section][vc_row][vc_column][vc_single_image image=”18977″ img_size=”large”][dfd_spacer][dfd_heading content_alignment=”text-left” style=”style_01″ title_font_options=”tag:h5|color:%231952a8|line_height:30|font_style_italic:1″ subtitle_font_options=”tag:h3″]Conversazione tipo nella vita di un comunicatore digitale: – Ma quindi cos’? che fai? – Mi occupo di comunicare idee, valorizzare le qualit? di un’azienda o il pensiero nascosto dietro a un brand. – E com’? che lo fai? Ecco. Qui la faccenda si fa un po’ pi? complessa. I mezzi attraverso cui attuare una comunicazione efficace sono immensi. Cerchiamo di ricostruirli un po’ alla volta. Oggi aggiungiamo una nuova espressione al nostro dizionario: below the line.

Below the line: l’obiettivo della comunicazione below the line ? quello di individuare un pubblico specifico e raggiungerlo in maniera “non convenzionale”, dando per esempio la possibilit? di interagire. Alcuni esempi sono il direct marketing, pubbliche relazioni o il guerrilla marketing.[/dfd_heading][/vc_column][/vc_row][vc_row disable_element=”yes”][vc_column width=”1/2″][vc_row_inner][vc_column_inner][announcement align=”align-left” icon=”dfd-icon-list_bulleted” use_google_fonts=”yes” custom_fonts=”font_family:Montserrat%3Aregular%2C700|font_style:400%20regular%3A400%3Anormal” main_style=”style-3″ main_layout=”layout-3″ icon_color=”#0c288c” font_options=”font_size:30|color:%230c288c|font_style_bold:1″ icon_bg=”rgba(0,0,0,0.01)” border_color=”#ffffff” icon_size=”26″ icon_radius=”0″ content_bg=”#ffffff”]INDICE[/announcement][dfd_button direction_slide=”dfd-left-to-right” button_text=”1. Challenge accepted!” alignment=”text-left” buttom_link_src=”url:%23challenge_1|||” icon_font=”fontawesome” background=”#043c91″ hover_background=”#dbba13″ border=”border-style:none;||border-color:rgba(27,27,27,0.01);” hover_border=”border-style:none;|border-width:0px;border-radius:0px;|border-color:#c39f76;” title_custom_fonts=”font_family:Montserrat%3Aregular%2C700|font_style:400%20regular%3A400%3Anormal” style=”style_2″ box_shadow=”box_shadow_enable:disable|shadow_horizontal:0|shadow_vertical:15|shadow_blur:50|shadow_spread:0|box_shadow_color:rgba(0%2C0%2C0%2C0.35)” hover_box_shadow=”box_shadow_enable:disable|shadow_horizontal:0|shadow_vertical:15|shadow_blur:50|shadow_spread:0|box_shadow_color:rgba(0%2C0%2C0%2C0.35)” title_font_options=”font_size:18|font_style_bold:1″ title_google_fonts=”yes” padding_left=”10″ padding_right=”10″][dfd_button direction_slide=”dfd-left-to-right” button_text=”2. Le challenge e la comunicazione digitale” alignment=”text-left” buttom_link_src=”url:%23challenge_comunicazione|||” icon_font=”fontawesome” background=”#0a3496″ hover_background=”#dbba13″ border=”border-style:none;||border-color:rgba(27,27,27,0.01);” hover_border=”border-style:none;|border-width:0px;border-radius:0px;|border-color:#c39f76;” title_custom_fonts=”font_family:Montserrat%3Aregular%2C700|font_style:400%20regular%3A400%3Anormal” style=”style_2″ box_shadow=”box_shadow_enable:disable|shadow_horizontal:0|shadow_vertical:15|shadow_blur:50|shadow_spread:0|box_shadow_color:rgba(0%2C0%2C0%2C0.35)” hover_box_shadow=”box_shadow_enable:disable|shadow_horizontal:0|shadow_vertical:15|shadow_blur:50|shadow_spread:0|box_shadow_color:rgba(0%2C0%2C0%2C0.35)” title_font_options=”font_size:18|font_style_bold:1″ title_google_fonts=”yes” padding_left=”10″ padding_right=”10″][/vc_column_inner][/vc_row_inner][/vc_column][vc_column width=”1/4″][/vc_column][vc_column width=”1/4″][/vc_column][/vc_row][/vc_section][vc_section disable_element=”yes” el_id=”challenge_1″][vc_row][vc_column width=”5/6″][dfd_spacer screen_wide_resolution=”1280″ screen_wide_spacer_size=”50″ screen_normal_resolution=”1024″ screen_tablet_resolution=”800″ screen_mobile_resolution=”480″][vc_column_text]

Challenge accepted!


Se una decina di anni fa ti avessero detto che un adolescente avrebbe fatto coming out cantando su un social network, probabilmente avresti avuto un?espressione a met? tra sorpresa e sbigottimento.
Qualcosa di cos? privato su una piattaforma che per sua natura ? totalmente pubblica? Certo! Perch? no?

Vivere nel mondo digital ha fatto anche questo: molte barriere sono crollate, i mezzi attraverso cui esprimersi si sono moltiplicati, la libert? di essere s? stessi ha trovato un nuovo palcoscenico e il coraggio di raccontarsi sta sempre di pi? prendendo piede.

Ma in tutto questo cosa c?entra l?adolescente che fa coming out?
Te lo spieghiamo subito: su TikTok centinaia di ragazzi cantano in playback improvvisandosi video maker e coreografi. Bene. C?? una challange che consiste nel cantare un testo in cui viene esplicitata la propria sessualit?, facendo cos? coming out in pubblico.
La bellezza di tutto questo? Quella di abbattere convenzioni e annullare la vergogna. Riuscire a superare limiti (auto)imposti a favore della propria felicit?.

Piuttosto importante, la forza di una semplice challenge sui social! Del resto, la parola challenge significa proprio ?sfida?. Di per s? questo termine chiama in causa la capacit? di andare contro qualcosa per raggiungere un obiettivo. Insomma, il digital a favore della vita vera.

E se questo da solo non basta a spiegare l?impatto di una challenge, te lo spieghiamo in altri termini. Passiamo al mondo della comunicazione, vediamo come e perch? seguire questo trend pu? davvero fare la differenza nell?ottica del sapersi raccontare.[/vc_column_text][/vc_column][vc_column width=”1/6″][/vc_column][/vc_row][/vc_section][vc_section disable_element=”yes” el_id=”challenge_comunicazione”][vc_row][vc_column width=”5/6″][vc_column_text]

Le challenge e la comunicazione digitale

 

Se hai bisogno di comunicare un?idea o se vuoi far conoscere al mondo il tuo brand bisogna arrivare alle persone. Qualcosa di scontato dirai, certo. Ma pensaci: quante volte ti fermi davvero a guardare un contenuto? A leggere fino alla fine un post o ad aspettare che un video finisca? Poche, pochissime.

C?? la vita che incalza, giusto? Una pentola che bolle sul fuoco o una conversazione a cui dover partecipare. Tutte cose che spostano la tua attenzione, che la rubano al contenuto appena spuntato sul tuo device. Quindi no, raggiungere le persone non ? cos? semplice.

Ecco allora che le challenge si portano dietro una caratteristica fondamentale: danno la possibilit? di interagire. Non ? un ?io ti dico, tu ascolti? ma ? un ?dillo insieme a me?.

Fare questo non significa solamente ottenere l?attenzione e il tempo delle persone, ma chiedere di investire quel tempo facendoli diventare parti integranti della comunicazione. Autori e destinatari allo stesso tempo. Niente male, bisogna ammetterlo.

Un?altra qualit?? L?immediatezza. Niente giri di parole, niente preamboli. Un?azione semplice che va dritta al punto. E quel punto, quell?obiettivo pu? assumere sembianze diverse a seconda del messaggio che si vuole comunicare. Perch? certo, l?intrattenimento e il divertimento restano il punto principale, ma non ? detto che si limiti a questo.

Prendiamo ad esempio la Trash challenge che ha una forte impronta ambientalistica. Consiste nel trovare un luogo particolarmente sporco, invaso dai rifiuti, come un bosco o una spiaggia, ripulirlo e postare il prima e il dopo sui social.

Anche noi abbiamo ideato la nostra personalissima challenge, condivisa sul nostro blog Sinonimo di benessere e sui canali social. Si tratta dell? #escapeview challenge, in cui ti invitiamo a fotografare la tua vista dalla finestra. Considerando il periodo di quarantena che stiamo vivendo, questo ? un invito a capire che non sei da solo, che ci sono altre persone, dall?altra parte della strada, che stanno combattendo insieme a te.

E s?, anche qui vediamo come il confine tra digital e vita vera sia in realt? molto sottile. Spesso il primo pu? fungere da strumento per il secondo per creare qualcosa di formidabile. Parte del nostro lavoro sta anche nel fare in modo che questo accada il pi? possibile.

Adesso rifletti: come puoi usare tutto questo a tuo favore? Vuoi creare una challenge e diffonderla sulle tue pagine social? Capire meglio tutte le sfumature? Non c?? bisogno di farlo da solo, noi siamo qui a disposizione! ?[/vc_column_text][/vc_column][vc_column width=”1/6″][/vc_column][/vc_row][/vc_section]

Comments are closed.